Device troubleshooting da cloud

8 Agosto 2016
mywaver

In questo breve articolo voglio riportare una delle funzionalità poco note del software Waver relativamente alla possibilità di gestire dispositivi da remoto ed effettuare valutazioni tecniche in tempo reale via Cloud.

L’esigenza specifica in questo caso era di offrire al cliente finale la possibilità di prendere visione della situazione del proprio Access Point per valutare lo stato di registrazione dei propri clienti.

In questo caso con un’interfaccia specifica e calata sull’esigenza semplicemente inserendo le due chiavi d iidentificazione del router, è possibile accedere direttamente da cloud alla lista degli utenti registrati e alla lista dei devices registrati sull’interfaccia wireless.
In questo caso questo approccio è risultato utile per l’identificazione di problematiche radio su una rete hotspot remota.

OORL_device_debug_home

OORL Device Debug Home Page

Semplicemente inserendo le due chiavi di identificazione del router OORL è possibile accedere ai dati in tempo reale del dispositivo remoto senza la necessità di raggiungerlo direttamente e senza dover essere nella stessa rete locale.

OORL_Device_Debug_Detail

OORL Device Debug Detail

Nell’esempio riportato è possibile prendere visione delle informazioni salienti come uptime, utenti registrati nell’interfaccia wireless ed utenti loggati.

OORL_debug_mac

OORL debug interface with mac detail

Nell’immagine sopra è evidenziato il rapporto tra i MAC con poco segnale e il loro corrispettivo nella tabella degli utenti registrati.
questo approccio è importante per comprendere come utenti connessi possano avere problemi di navigazione dovuti ad una scarsa registrazione sull’apparato Access Point.
L’interfaccia mette infatti evidenza quei dispositivi che presentano un segnale ragio usufficente per una corretta esperienza di navigazione.

Per l’installatore o system integrator questo approccio serve a comprendere come il proprio sistema si stà comportando ed anticipare risposte al cliente finale.

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *